Impianti elettrici, di messa a terra e contro le scariche atmosferiche

icona impianti elettrici


OMOLOGAZIONI E VERIFICHE

Il datore di lavoro ha l’obbligo di affidare la realizzazione degli impianti di messa a terra e di protezione contro le scariche atmosferiche, ad un installatore qualificato ai sensi del D.M. n. 37/08.

Deve altresì farsi rilasciare la seguente documentazione relativa all’impianto realizzato unitamente a quello elettrico di cantiere che consiste:

  • dichiarazione di conformità dell’impianto realizzato a regola d’arte;
  • relazione sulla tipologia dei materiali e componenti usati per la realizzazione dell’impianto;
  • schema dell’impianto realizzato

L'impianto di messa a terra e contro le scariche atmosferiche va denunciato entro 30 giorni dalla messa in esercizio dell’impianto attraverso le seguenti modalità:

  • all' A.T.S. Val Padana andrà spedito, possibilmente a mezzo pec, l'apposito modello di trasmissione, con allegata la documentazione di cui sopra, al seguente indirizzo per Mantova e provincia:


 
 

A.T. S. Val Padana

Sede territoriale di Mantova - U.O. Impiantistica

Via dei Toscani, 1
46100 MANTOVA

PEC:      protocollo@pec.ats-valpadana.it

Download modello di trasmissione all'A.T.S. Val Padana sede di Mantova:

  •  All’ INAIL come previsto dalla circolare INAIL n° 2 del 13/05/2019 utilizzando esclusivamente il servizio telematico CIVA presente nel portale www.inail.it  . i datori di lavoro già profilati per l'utilizzo dei servizi on-line INAIL potranno utilizzare le credenziali in loro possesso.

Ogni 2 anni (se il cantiere non è ancora ultimato) è fatto obbligo richiedere la verifica periodica rivolgendosi all’A.T.S. – Servizio Impiantistica competente per territorio.

Download modello richiesta verifica periodica:
 


Il Servizio U.O. Impiantistica dell'A.T.S di Mantova ha realizzato una checklist per chiarire a seconda dell'impianto utilizzato quale documentazione deve essere presente in cantiere.

Visualizza Checklist:
 

CALCOLO DI PROBABILITA’ DI FULMINAZIONE DI STRUTTURE METALLICHE IN CANTIERE

La normativa CEI EN 62305 FEBBRAIO 2013 in materia di protezione contro le scariche atmosferiche prevede che, anche nei cantieri, venga effettuata la verifica dell’autoprotezione delle strutture metalliche presenti ( ponteggi, gru, silos, ecc. ).

Il CPT di Mantova mette a disposizione delle Imprese regolarmente iscritte alla Cassa Operai Edili di Mantova il CALCOLO DI PROBABILITA’ DI FULMINAZIONE DA SCARICHE ATMOSFERICHE per la struttura richiesta.

 

Modalità e tempi di intervento

L’attivazione del servizio è subordinata a:
1) compilazione ed invio del modulo di richiesta sotto riportato;
2) verifica dei dati tecnici indicati dall’impresa attraverso un sopralluogo in cantiere da parte dei Tecnici CPT al fine di redigere correttamente la relazione tecnica.
La relazione tecnica verrà prodotta entro 3 giorni lavorativi dalla data di effettuazione del sopralluogo.
Nel caso di struttura metallica autoprotetta: la relazione viene inviata all’impresa per posta elettronica oppure consegnata direttamente in cantiere dai Tecnici CPT.
Nel caso di struttura non autoprotetta: i Tecnici CPT consegneranno la relazione in cantiere valutando, insieme al referente dell’impresa, le azioni da intraprendere (ai sensi del D.Lgs 81/2008 artt. 29 e 84).

 

Costi

Il servizio è completamente gratuito.

 

Questo sito web fa uso di cookies al fine di migliorare l'esperienza di navigazione.
Continuando ad utilizzare questo sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all'utilizzo dei cookies.
Maggiori informazioni sull'uso dei cookies